strumenti

Oltre 500 km di autentica scoperta e immersione nella natura, circa 350.000 ettari di patrimonio paesaggistico e biodiversità straordinari attraversando borghi ricchi di storia tra montagna e mare: la Ciclovia dei Parchi della Calabria attraversa longitudinalmente la regione Calabria tra l’Aspromonte, la Sila, il Pollino e le Serre e propone un itinerario turistico di forte valenza storica, culturale e naturalistica.

La Ciclovia dei Parchi della Calabria è un progetto che intende promuovere le aree naturalistiche e incrementare la mobilità sostenibile affinché tutti possano apprezzarne le bellezze paesaggistiche e il patrimonio culturale in esse raccolto. Costituito dall'unione di strade, sentieri e piste ciclabili disposte lungo il crinale dell'Appennino Calabrese, l’itinerario ciclabile attraversa i Parchi Nazionali dell'Aspromonte, della Sila e del Pollino e il Parco Regionale delle Serre, luoghi unici dove poter osservare panorami spettacolari, nonché contemplare la ricca biodiversità e varietà del paesaggio e immergersi in borghi di alto valore storico-culturale custoditi dal territorio. Percorsi di bellezza che si lasciano scoprire con lentezza dagli occhi di chi desidera conoscere luoghi inesplorati e vivere esperienze intense e avventurose.

Grazie al sostegno dei fondi del Programma Operativo della Regione Calabria 2014/2020 - Asse 6 – Tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale - Azione 6.6.1, che riguarda interventi di tutela e valorizzazione delle aree di elevata valenza naturalistica che possano consolidare e promuovere processi di sviluppo, la Ciclovia ha potuto realizzare interventi per la messa in sicurezza dei percorsi, il ripristino del fondo stradale, la collocazione di segnaletica sia orizzontale che verticale e la posa di elementi di protezione. Si tratta di opere che hanno contribuito al lancio di questo progetto di valorizzazione territoriale, una realtà capace di offrire agli appassionati delle due ruote una dimensione unica e autentica di esperienza turistica e accrescere la notorietà di una regione ancora poco conosciuta ma dal grande potenziale.

La conferma di come la Ciclovia dei Parchi della Calabria si stia attestando come vera e propria buona pratica di offerta turistica a livello internazionale arriva con l'Oscar d'Italia per le Green Road 2021. Le motivazioni di questo prestigioso riconoscimento risiedono nella brillante idea progettuale, “incentrata sulla valorizzazione del turismo sostenibile e della mobilità lenta attraverso quattro splendide e intatte aree protette e su borghi e paesi che incarnano lo spirito della Calabria, e per il buon esempio di comunicazione integrata, grazie all'ottima organizzazione e alla capacità di presentare il percorso e il territorio attraverso il sito multilingue e i canali social”.

Ma non solo. La Regione Calabria ha scelto la Ciclovia come area pilota per testare il "BEST MED Sustainable & Cultural path model” nell’ambito del progetto di Cooperazione Territoriale Europea BEST MED del Programma INTERREG VB Mediterranean, in corso di attuazione in otto paesi mediterranei (Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Croazia, Slovenia, Grecia e Montenegro) con l'obiettivo generale di rafforzare la governance mediterranea e avere una nuova pianificazione turistica integrata e sostenibile che miri alla mitigazione della stagionalità nell'area del Mediterraneo.

Grazie alla virtuosa interazione tra gli Enti Parco su cui sono ripartite le competenze gestionali del progetto e la relazione degli stessi con la Regione Calabria e gli altri soggetti istituzionali e privati operanti lungo l’itinerario, la Ciclovia dei Parchi della Calabria è un progetto esemplare di multilevel governance, un modello virtuoso di gestione che permette alle energie del territorio di dialogare e operare nel segno comune del turismo sostenibile e della valorizzazione del capitale naturale e paesaggistico calabrese.

Leggi di più
attuatore

Parchi Nazionali e Parco Regionale

Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte – Il Parco Nazionale dell'Aspromonte si estende per 64.544,61 ettari e interessa la sola Città Metropolitana di Reggio Calabria. Tra gli importanti strumenti che offre, l'Osservatorio Regionale per la Biodiversità, realizzato insieme all'Università della Calabria per diffondere la conoscenza della flora, della fauna, degli habitat e degli ecosistemi della Calabria. L’ente include un Presidente, un Consiglio Direttivo, la Comunità del Parco, uffici e altri organismi che concorrono al raggiungimento degli obiettivi comuni di tutela e valorizzazione.

Ente Parco Nazionale del Pollino – Il Parco Nazionale del Pollino ricade in due diverse regioni, la Calabria e la Basilicata, estendendosi su 192.565,00 ettari, tra il mar Tirreno e lo Jonio. Il Parco regionale del Pollino nasce già con Legge Regionale n. 3/1986, ma è nel 1993 che viene istituito l'attuale Ente. Si caratterizza per i suoi numerosi fiumi e le ampie vallate che ne segnano fortemente il territorio e permettono di praticare attività sportive come il rafting. Inoltre, è ricco di percorsi escursionistici con differenti gradi di difficoltà.

Ente Parco Nazionale della Sila – Il Parco Nazionale della Sila ha una superficie di 73.695,00 ettari, distribuiti tra le tre province di Catanzaro, Cosenza e Crotone. L'Ente è stato istituito con DPR 14/11/2002, per tutelare aree di rilevante interesse ambientale della Sila piccola, della Sila grande e della Sila greca e favorire Io sviluppo di attività agro-silvo-pastorali tradizionali, artigianali, sportive, enogastronomiche e turistiche. Inoltre, promuove iniziative per uno sviluppo socio-economico sostenibile a vantaggio dell'area e dei propri abitanti.

Ente Parco Regionale delle Serre – Il Parco Regionale delle Serre ricade tra le provincie di Catanzaro, Reggio Calabria e Vibo Valentia, contando 17.687,00 ettari che includono la zona umida di valore internazionale del Lago Angitola (875 ettari), pur essendo posta fuori dalla sua continuità territoriale. L'Ente è stato istituito con Legge Regionale n. 48 del 5 maggio 1990 ed è gestito da un Presidente, da un Consiglio Direttivo e dalla Comunità del Parco, costituita dai Presidenti delle Province e delle Comunità montane e da Sindaci o consiglieri delegati, che amministrano territori compresi all'interno dell’area.

Leggi di più


Dati


Asse

Asse 6

Tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale

calendario

Tempistiche

Data inizio: 11/06/2018
Data fine: -


strumenti

Azione 6.6.1

Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale di rilevanza strategica (aree protette in ambito terrestre e marino, paesaggi tutelati) tali da consolidare e promuovere processi di sviluppo.

obiettivo

Obiettivo specifico 6.6

Miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio nelle aree di attrazione naturale attraverso la valorizzazione integrata di risorse e competenze territoriali
aggiornamento
Ultimo aggiornamento
26/11/2020



Importo totale

€ 9.379.000,01

Importo pubblico ammesso

9.379.000,01 €


Importo privato

€ 0,00


Spesa certificata (Ultima DDP)

€ 5.170.074,58










Avanzamento della spesa

avanzamento
percentuale

Avanzamento della spesa



55.00%
icon asse rdc

Partecipa a un bando di Calabria Europa

Condividi