strumenti

Intervento

È la tartaruga marina più comune del mar Mediterraneo e del Mar Nero. La sua specie è diffusa anche nelle acque degli Oceani Atlantico, Indiano e Pacifico. La Caretta caretta, oltre a deporre le sue uova lungo le spiagge greche e turche, ogni anno depone i nidi anche in Italia ed è per questo che i mari attorno alla penisola rivestono una grande importanza. La popolazione nidificante in Italia, infatti, interessa circa 40 nidi all’anno di cui circa il 60% localizzati lungo la costa ionica della Calabria, in provincia di Reggio Calabria. Ma le tartarughe sono seriamente minacciate, in quanto sensibili a molte delle attività umane, tra cui il disturbo del turismo nelle aree di riproduzione e la pesca accidentale. Il WWF, World Wide Fund for Nature, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura, stima che ogni anno circa 150.000 tartarughe marine finiscono catturate negli attrezzi da pesca nel Mediterraneo e che di queste oltre 40.000 muoiono. L’associazione Caretta Calabria Conservation opera in Calabria proprio per la salvaguardia della popolazione di Tartaruga marina Caretta caretta, nidificante lungo la Costa Ionica, riconosciuta quale principale area di nidificazione della specie in Italia. L'intervento di tutela dei nidi di Caretta caretta in alcuni SIC della costa ionica reggina è stato rivolto prioritariamente alla mitigazione e alla riduzione delle problematiche che affliggono la tartaruga marina Caretta caretta nel periodo riproduttivo compreso tra maggio e ottobre. Le cause del grave declino che hanno colpito le popolazioni mediterranee di Caretta caretta sono, infatti, da ricercarsi nella riduzione e/o scomparsa dei siti adatti alla nidificazione a causa dei fenomeni di antropizzazione ed erosione costiera, nonché nel diretto impatto che l’inquinamento marino e le attività di pesca hanno su questi animali. Pertanto il progetto ha previsto due interventi principali: la tutela dei nidi di Caretta caretta in alcune Zone Speciali di Conservazione della costa jonica reggina e la tutela e il miglioramento ambientale del tratto di costa incluso nella Zona Speciale di Conservazione IT9350142 Capo Spartivento. Nello specifico, le azioni del primo intervento hanno riguardato la protezione diretta dei nidi tramite l’installazione di grate antipredazione e recinzioni, per massimizzare il successo di schiusa delle nidiate e, inoltre, la diffusione di informazioni utili a una più corretta fruizione degli habitat costieri, riducendo l’impatto antropico. Sempre nel primo intervento è prevista l’apposizione di trasmettitori satellitari su alcune femmine nidificanti per monitorarne gli spostamenti durante il periodo riproduttivo. Il secondo intervento ha riguardato la riqualificazione di uno dei tratti di spiaggia più frequentati dalla specie a livello nazionale, al fine di regolamentare l’accesso dei bagnanti preservando la vegetazione dunale e a ostacolare l’accesso abusivo di mezzi meccanici sull’arenile. A tale scopo sono state installate apposite staccionate corredate da cartellonistica informativa e monitoria. Localizzazione: COSTA IONICA REGGINA - Tratto di costa ionica compreso tra il comune di Melito di Porto Salvo (RC) e Capo Bruzzano nel comune di Bianco (RC) in cui sono incluse n. 6 ZSC: Spiaggia di Pilati (IT9350171), Fiumara Amendolea (IT9350145), Capo S. Giovanni (IT9350141), Capo Spartivento (IT9350142), Calanchi di Palizzi Marina (IT9350144), Spiaggia di Brancaleone (IT9350160).
Leggi di più


Dati


Asse

Asse 6

Tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale

calendario

Tempistiche

Data inizio: 17/01/2019
Data fine: -


strumenti

Azione 6.5.A.1

Azioni previste nei Prioritized Action Framework (PAF) e nei Piani di gestione della Rete Natura 2000.

obiettivo

Obiettivo specifico 6.5.A

Contribuire ad arrestare la perdita di biodiversità terrestre, anche legata al paesaggio rurale mantenendo e ripristinando i servizi ecosistemici
aggiornamento
Ultimo aggiornamento
18/02/2021



Importo totale

€ 133.118,16

Importo pubblico ammesso

133.118,16 €


Importo privato

€ 0,00


Spesa certificata (Ultima DDP)

€ 107.796,75










Avanzamento della spesa

avanzamento
percentuale

Avanzamento della spesa



80.00%
icon asse rdc

Partecipa a un bando di Calabria Europa

share